My Picasso Mai

"Arlecchino pensoso" olio su carta 15,5 x 11 cm.
“I due fratelli” olio su carta 22x11,5 cm.
“Maternità” olio su carta 17x11,5 cm.
“Donna seduta” olio su tela 25,7x20,5 cm.
“Famiglia Soler” olio su carta 20x25 cm.
“da L'Aubade” olio su tela 19,5x25 cm.
“Ragazzo con cavallo” olio su tela 22x12 cm.
“Cinque modelle e natura morta” olio su carta 25x24 cm.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutti i bambini sono degli artisti nati; il difficile sta nel fatto di restarlo da grandi (P.Picasso).

 

-...A lui non piaceva che la gente entrasse nel suo studio soltanto lasciava i bambini i suoi figli io o noi quando eravamo lì, allora ci metteva ad un tavolo e ci dava dei fogli bianchi di carta e ci dava delle matite e poi tentava di scambiarci i suoi disegni per i nostri. Mi ricordo che un giorno Lucia, mia sorella, gli dice -No no! a me non mi piacciono i tuoi disegni mi piacciono molto di più quelli che fa mio fratello, perché tu Pablo hai un problema ed è che non sai dipingere!...Naturalmente si mise a ridere, perché detto da una bambina così. E' che forse, in quel momento, gli è scattata una molla, forse è vero che non so dipingere...-

Miguel Bosè da “Gli occhi del mito” di M. Cesareo, 1981.

 

A quattro anni dipingevo come Raffaello, però ci ho messo tutta una vita per imparare a dipingere come un bambino (P.Picasso).

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stampa Stampa | Mappa del sito
Tutti i diritti riservati - Smali - Venezia